Sirau News Kumpulan Lirik Dan Chord Terbaru 2014 Informasi Dari Blogger Free Download Apps Android Apk Juragan Teknologi Catatan Mas Boy kumpulan photo bugil
Mai controcuore
Blog

Non è una colpa il non capirsi più. Mi chiedo solo se ci siamo capiti davvero qualche volta.

 Mi chiedo se ciò che cerco sia troppo, ma forse troppo è lo stesso che cerchi tu. Ho spolverato via la fantasia dai nostri libri di storia. La storia dev’essere reale, ti dicevo, eppure nelle storie migliori può essere fantastica. La fantasia non è poi sempre così lontana dalla realtà, a volte la realtà la supera, si gira, la guarda e si compiace, a volte vince lei. Allora forse ho inventato tutto, perché volevo innamorarmi ancora. Ho inventato una sintonia che non c’è stata mai e ho costruito un mondo che non è mai esistito. Si inizia a fingere per disperazione, così accade alle persone. Fingi che sia amore, fingi che vada tutto bene, fingi di essere felice. Fingi e te ne convinci anche, per qualche istante. Poi la notte torni a casa. Nella tua stanza al buio c’è un fruscio di sottofondo, sei in mezzo a tutto quel silenzio che ride di te e delle bugie che ti racconti. Ti confonde l’anima, poi qualcosa fa la spia alle tue tragiche convinzioni, svelandoti la verità. Ti viene negato anche il sonno, sprofondi in un letto che cancella il riposo, accompagna soltanto le strane immagini del tuo dormiveglia sconveniente. Io mi chiedo chi sei e tu non sai niente di me. Se fossi vicina a me ti guarderei dormire e non avrei bisogno di altro per sentirmi tranquillo. Un rapporto che funziona solo quando quei due non si parlano, direbbero di noi, perché guardare gli altri è semplice, degli altri si sa sempre così poco e ci si ostina a gettare ombre per coprire le proprie. Ti amavo, eri bellissima ma tu distruggi tutto quello che tocchi.   Mi sono dovuto allontanare per non farmi distruggere.  Forse lo fai perché niente e nessuno distrugga te. Dev’essere davvero triste accorgersene. Perché non sempre lo riconosci, ma ogni tanto te ne accorgi anche tu che fai di tutto per non dare alle persone nessun motivo per rimanere. Così puoi sempre dirti che sono gli altri ad andare via. Dai la colpa a me ma è tuo il merito, o forse io non merito colpe che non ho, nemmeno tu. Un tempo sarei restato lo stesso, oggi no. E finalmente mi accorgo che sono cambiato, perché si cambia non soltanto se si vuole, volere a volte non basta, si cambia se impariamo ad amarci davvero. La trasformazione avviene da sé, come la nascita di una farfalla da un bozzolo di dolore. Ti porterei un fiore se servisse e nuovamente la mia vita se bastasse. Ti direi soffiala e esprimi un desiderio di cui non ti stancherai mai , io lo esaudirò. Sento il tuo profumo persino dentro una tua fotografia, rapito dall’aria, fra polvere e vertigine. La guardo, spingendoci dentro gli occhi, per schiacciare le mie miserie, con l’eleganza di una profezia. Avrei soltanto bisogno di una magia improvvisa. Sono fragile…ma chi non lo è di fronte alla felicità?

– Massimo Bisotti

Foto di Silvia Maglione.

 

 

 

Licenza Creative Commons Tutte le opere sono distribuite con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.
Scrivi un commento


Realizzazione siti web turbosito realizzazione siti web low cost